P. IVA Bulgara e P. IVA Bulgara Comunitaria: quali sono le differenze. 0


168678721

Chi ha deciso di aprire una società in Bulgaria può domandarsi quale tipo di Partia Iva richiedere al momento della registrazione presso la Camera di Commercio di Varna (se la apre tramite noi ;-). La Partita Iva bulgara normale oppure la Partita Iva bulgara comunitaria. La scelta dipende innanzitutto dagli scopi per cui si apre la società.

La partita Iva semplice bulgara, infatti, non consente di compiere operazioni tra paesi dell’Unione Europea, quindi niente operazioni con le partite ive italiane. O meglio sì alle operazioni ma senza detrazione dell’Iva. Questa soluzione è ideale per chi apre l’azienda bulgara come soggetto giuridico.
Sono le cosiddette “società dormienti” particolarmente conveniente in Bulgaria perché non hanno costi di manutenzione (a differenza dell’Italia dove una partita Iva che non fattura arriva comunque a costare una media di 10.000 euro).

Chi invece ha necessità di compiere operazioni con l’Italia, oppure con un altro paese comunitario, dovrà dotarsi di una partita Iva bulgara comunitaria, cioè una partita iva iscritta al sistema VIES. Cioè consentirà di effettuare cessioni intercomunitarie con relativa detrazione dell’IVA tramite il meccanismo di reverse charge.

 

 

La visura di una partiva IVA bulgara semplice può essere fatta qui

La visura di una partita IVA bulgara comunitaria può essere fatta qui

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>